Politica Interna no image

Published on febbraio 29th, 2012 | by Militant

0

29\02\12 Sgombero del presidio NO TAV

29\02

-21,30 La polizia sgombera il presidio che blocca l’autostrada con lacromogeni Cs e idranti

– alle 17,20 le ruspe si rimettono in moto per sgomberare la carreggiata dalle barricate. Ancora un centinaio di NO TAV sono seduti sulla strada per bloccare le ruspe. Situazione tesa

27\02Diffondiamo la notizia dello sgombero del presidio NO TAV a Chiomonte.

Da Repubblica.it “E’ iniziato questa mattina all’alba l’allargamento del cantiere della Tav a Chiomonte. Sulla base di un’ordinanza del prefetto che ha disposto la procedura d’urgenza per l’allargamento del cantiere operai e forze e dell’ordine hanno iniziato ad ampliare il perimetro delle recinzioni verso i terreni dei privati. L’intera area del cantiere è da gennaio sito nazionale di interesse strategico.
I lavori dovrebbero terminare in serata. Le forze dell’ordine fanno sapere però che l’area del cantiere è già interamente delimitata. Il prefetto ha vietato l’accesso alla zona sia dal lato di Chiomonte, da via dell’Avanà, sia dal lato di Giaglione, quella da cui si accede alla baita, dove comunque si stanno radunando alcuni No Tav”

Sgomberata la baita Clarea dove si trovavano molti manifestanti che ora sono sotto interrogatorio.

La polizia non risparmia manganellate e cariche sui manifestanti.

Segnaliamo un ferito GRAVE, Luca, caduto da un traliccio, è ora sotto i ferri al CTO di Torino con sospetta emorragia interna e varie fratture a sterno e costole.

Tra pochi minuti inizia l’assemblea No Tav alla rotonda di Vernet a Bussoleno.

Ore 13.00 fissato presidio sotto la prefettura di Torino a piazza Castello.

 

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑