Iniziative no image

Published on marzo 29th, 2012 | by Militant

0

30\03\12 ore 9.00 CORTEO studentesco per la sicurezza nelle scuole

Riceviamo dal Movimento Studentesco Catanese:

SPOSTATO AL 30 MARZO

Conosciamo bene le nostre scuole. Luoghi di studio e di lavoro spesso invivibili. Sei fortunato se cadono gli intonaci, a volte possono cadere finestre, porte, calcinacci. Se c’è freddo, bè ci si porta una coperta. I termosifoni sono spenti…e rotti. Tanto in presidenza c’è il climatizzatore. Vuoi andare in palestra, in laboratorio, a fare qualsiasi cosa che non sia restare 5 o 6 ore seduto dietro il tuo banco, anche lui sgangherato, ma spesso non puoi: ogni scuola ha il suo locale inagibile e chiuso per sempre. Eppure ti vorresti andare a sgranchire le gambe, vorresti cambiare aria. Non è che manchi la voglia di studiare (a volte anche quella) il problema è che l’aula è troppo piccola. Da 29 alunni in su la classe è illegale ma si sa, all’Ufficio Scolastico Provinciale chiudono un occhio, anzi fanno di più, quando si è in pochi accorpano. Dicono che la colpa è del Ministero e noi ce la prendiamo con il Ministero… ma anche con loro che eseguono in silenzio. Non sia mai che scoppiasse un incendio a scuola, oppure ci fosse un terremoto. Non sapresti che fare. Le prove di evacuazione non si fanno. E che le fai a fare? Mancano le scale di emergenza, i maniglioni antipanico, i punti di ritrovo. Allora ti rassegni, torni sul tuo bel banco o dietro una cattedra. Apprendi, insegni ma sai che potrebbe succedere qualcosa di grave da un momento all’altro, come purtroppo spesso accade. Ed appena succede tutti dicono che è uno scandalo, le TV si interessano, le istituzioni iniziano a parlare e qualcuno torna a dare la colpa al Ministero. Ed invece il massimo responsabile di questa situazione è, per le scuole superiori, la Provincia di Catania. Il Presidente Castiglione e la sua giunta, la maggioranza di destra al Consiglio Provinciale. Sì, sono loro i responsabili.

E noi vogliamo andare a far valere i nostri diritti.

Per questo abbiamo pensato di costruire tutte/i insieme una grande manifestazione per la sicurezza nelle scuole. Insieme, studenti e docenti. Per dire basta a questa umiliazione continua. Per chiedere interventi immediati in tutte le scuole. Per impegnare la Provincia ad utilizzare i soldi non per i campi di golf ma per le nostre scuole.

Per farlo abbiamo bisogno, prima di scendere in piazza, di conoscere le situazioni ed i problemi scuola per scuola. Per questo motivo abbiamo creato un questionario, molto articolato, che tutte le scuole potranno compilare. Tramite questo documento possiamo riuscire a denunciare con molta più forza le situazioni drammatiche che vivono le nostre scuole. http://www.movimentostudentesco.org/sicurezzascuole

Iniziamo a compilare ed inviare il questionario, magari durante un’assemblea, un comitato studentesco, un consiglio d’Istituto. Poi scenderemo in piazza. E gliele canteremo. E finalmente faremo una manifestazione seria, che arrivi dritta all’obiettivo e che – ci metteremo tutte le nostre forze – ottenga qualcosa per le nostre scuole.

Per fare questo è necessario l’aiuto e il sostegno di tutti, anche il tuo: diffondi l’articolo, fai conoscere la campagna ai compagni della tua scuola (così da proporre in discussione la compilazione del questionario in Assemblea di Classe o d’Istituto) e agli amici nelle altre scuole.

Vai su movimentostudentesco.org clicca sul banner “la sicurezza a scuola è un diritto”

Movimento Studentesco Catanese

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑