Iniziative

Published on marzo 17th, 2013 | by Militant

0

16\3 Milano, corteo antifascista per Dax

Oggi, 16\3\13, dieci anni dopo l’uccisione brutale di Dax da parte di un gruppo di fascisti armati di coltello, per Milano ha sfilato un corteo antifascista con compagni proventienti da ogni parte d’Italia. Oltre il corteo domani altre iniziative (QUI i dettagli).

Il corteo di oggi, con più di 10.000 partecipanti, ha portato all’occupazione di 6 appartamenti sfitti consegnati a delle famiglie sfrattate dando un senso a questo corteo che non è stata solo un’occasione per ricordare il nostro Dax ma anche una giornata di lotta concreta. All’interno del corteo numerosissime le famiglie legate ai vari comitati contro gli sfratti di tutta Italia che all’unisono con i militanti antifascisti più accaniti urlavano la loro rabbia e determinazione contro ogni forma di fascismo e repressione di stato.

Durante il corteo alcune azioni contro i simboli del potere cui è seguito un lancio di lacrimogeni da parte delle forze del dis-ordine.

Apertura di uno degli appartamenti

13\2\13 Oggi un’assemblea, una delle tante in questi giorni, presso il CS Cantiere a Milano, per ricordare Dax, compagno antifascista e anticapitalista di soli 26 anni ucciso nel 2003 da alcuni fascisti armati di coltello.

IMG_0039A parlare, oltre i ragazzi e le ragazze del CS Cantiere, la madre di Dax e gli amici dell’ex CS Orso riuniti oggi in associazione per ricordare Dax e portare avanti i suoi ideali e le sue lotte. Momenti di grande commozione durante tutto l’incontro e come non immedesimarsi in un compagno ucciso a soli 26 anni perchè militante antifascista?

Una vita spezzata con l’obiettivo di mettere a tacere anche la sua lotta e il suo ideale di libertà ed uguaglianza, ma l’evento di ieri, dopo 10 anni, ci dimostra come il desiderio di un mondo diverso senza sfruttamento e fame sia ancora vivo in tutti noi,  più forte anche grazie a Dax.

Come anche a Catania, i fascisti ancora oggi girano armati di coltelli per ripulire le città da “negri”,IMG_0051 - Copia “froci” e comunisti e la rabbia sale pensando come Dax, uno di noi, padre di una bambina allora di 6 anni, sia stato ucciso con 13 coltellate di cui 6 mortali solo perchè portava avanti con tanta dedizione la sua lotta per il diritto alla casa e contro ogni forma di discriminazione.

Dopo il racconto tragico di quei momenti si pensa di poter un istante allentare la tensione ma ancora il racconto non è finito. Dopo il trasporto dei feriti e del corpo di Dax all’ospedale S.Paolo un certo numero di amici e compagni si recano presso il presidio ospedaliero per avere notizie degli amici; ad aspettarli polizia e carabinieri in assetto antisommossa che iniziano a caricare dentro l’ospedale stesso, colpendo nel mucchio anche gente estranea ai fatti che si trovava in pronto soccorso.

Sangue ovunque nei corridoi e nelle sale prontamente ripulito dalle stesse forze del dis-ordine prima di far entrare i giornalisti. Nei giorni successivi arriva anche la testimonianza di una ragazza che mentre veniva trascinata via subiva dei palpeggiamenti da parte della polizia.

IMG_0050 - CopiaCome se ciò non bastasse alcuni compagni hanno subito anche alcune denuncie per quanto accaduto all’ospedale e purtroppo un compagno tutt’oggi deve risarcire 130.000 € come stabilito dal tribunale (qui la campagna raccolta fondi per sostenere il compagno).

15\16\17 marzo sono stati organizzati diversi eventi che avranno luogo a Milano per non scordare chi siano i responsabili di questa tragica sequenza di eventi e portare avanti la lotta:

15\3: incontri con rappresentanti dei movimenti anticapitalisti\antifascisti provenienti da Grecia, Gaza, Colombia e probabilmente Russia;

16\3: corteo nazionale;

17\3: “sport per Dax”, serie di eventi sportivi all’insegna della socialità e della condivisione.

SEGNALIAMO ANCHE A CATANIA UN EVENTO: GIORNO 13\3 ore 18.00 PRESSO L’AULA 67 DEI BENEDETTINI il collettivo Aleph organizza una proiezione del video “la notte nera di Milano”.

Per ricordare Dax, per non smettere mai di lottare contro il fascismo e lo sfruttamento!

Tags: ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑