Politica Estera Israele_Gaza_Muro

Published on luglio 10th, 2013 | by Militant

0

Abu Dis: palestinesi abbattono un pezzo del muro dell’apartheid costruito da Israele

Il popolo palestinese ha perso più del 70% dei propri territori. Israele, col supporto di tutto l’occidente, con armi e denaro U$A, sta sterminando il popolo palestinese nascondendosi dietro la scusa dell’antisemitismo. Oggi i palestinesi si vedono strappare di giorno in giorno le proprie case e i propri terreni, subiscono violenze inaudite, centinaia di bambini sono in carcere (una recente inchiesta ha rivelato le violenze sessuali subite dai minorenni palestinesi nelle carceri israeliane), la libertà di circolazione non è garantita ai cittadini palestinesi (a Gaza c’è l’embargo e non si può ne entrare ne uscire dal paese costantemente sottoposto a bombardamenti) e ormai ben 730 metri di muro si ergono per separare i palestinesi dagli israeliani. Un muro della vergogna, costruito dal governo israeliano sionista di Netanyahu per isolare i palestinesi e tenerli in quello che nei fatti è un lager controllato da soldati autorizzati a sparare a chi cerchi di uscire (anche solo per raggiungere un ospedale ad esempio). Non possiamo non ricordare anche l’uso massiccio di armi vietate dalle convenzioni internazionali e dall’ONU usate giornalmente da Israele e in particolare usate durante l’operazione “Piombo fuso” (più di 1200 civili uccisi di cui 400 bambini) e durante l’operazione “Estate rovente” (parliamo di fosforo bianco, lacrimogeni cancerogeni ecc.).

Ieri nell città di Abu Dis c’è stato un coraggioso tentativo di abbattere quel muro che separa i palestinesi dal mondo esterno.

LA NOSTRA VICINANZA AL POPOLO PALESTINESE E’ TOTALE E CREDIAMO CHE IL PIANO PER IL BOICOTTAGGIO, PER IL DISINVESTIMENTO E PER LE SANZIONI CONTRO ISRAELE SIA UNA VIA CHE E’ DOVEROSO PERCORRERE (BDS Italia).

CONTRO L’APARTHEID ISRAELIANA A DANNO DEI PALESTINESI LA LOTTA INTERNAZIONALISTA NON PUO’ FERMARSI!

FREE PALESTINA, FREE GAZA, FUCK ISRAEL!

 

Tags: , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑