Politica Interna no image

Published on febbraio 25th, 2012 | by Militant

0

Berlusconi ha depenalizzato il colpo di stato

Vecchio Art 283: Attentato contro la costituzione dello Stato

Chiunque commette un fatto diretto a mutare la costituzione dello Stato, o la forma del Governo, con mezzi non consentiti dall’ordinamento costituzionale dello Stato, è punito con la reclusione non inferiore a dodici anni.

Nuovo Art 283:

Chiunque, con atti violenti, commette un fatto diretto e idoneo a mutare la Costituzionedello Stato o la forma di Governo, è punito con la reclusione non inferiore a cinque anni.

——————————

Insomma la pena cala da 12 a 5 anni SOLO SE chi commette il reato lo fa con atti violenti e in maniera “idonea” a mutare la costituzione.

Ma come mai il governo si scomoda a cambiare una legge che era già così chiara?

Per risponderci diciamo che secondo questa forma modificata della legge ad esempio chi faceva parte della P2 non era più imputabile.

Questa norma aiuta di certo anche Monti e i suoi “amici” della Goldman Sachs che mirano a ridurre le libertà personali e a sfruttare ancor di più i lavoratori.

BERLUSCONI, MONTI: PARTE DELLO STESSO PROBLEMA.

LA LIBERTA’ DEI LAVORATORI VA DIFESA ABBATTENDO IL CAPITALISMO!

Tags: ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑