Comunicati call_center

Published on giugno 6th, 2014 | by Militant

0

Call center: la nuova frontiera della miseria

Red Militant esprime la propria solidarietà militante alle lotte dei lavoratori dei call center scesi in piazza a Roma. Alla precarietà dei rapporti di lavoro, alla flessibilità esasperata, ai salari da fame fanno seguito i processi di delocalizzazione, alla ricerca di manodopera a buon mercato nei paesi dove dominano le forme più selvagge di capitalismo, a partire dalla Romania e dall’Albania.
Gli stessi fautori – e principali responsabili dei provvedimenti di precarizzazione – erano tra le file dei lavoratori, sempre pronti a spargere il veleno della confusione, del disorientamento organizzato, dei falsi obiettivi di lotta. Vedere parlamentari del PD e sindacalisti complici degli sfruttatori sflilare a Roma  a fianco dei lavoratori rappresenta un grave punto di debolezza delle lotte e ci deve spingere alla necessaria chiarezza.
Niente ci può essere in comune tra gli sfruttati e gli autori del Jobs Act cioè della precarizzazione perenne dei rapporti di lavoro,legittimata giuridicamente dagli organi di governo di questo Stato infame –
Per i lavoratori non vi è nessuna via d’uscita dal tunnel della miseria, sempre più spinti alla guerra tra i poveri, con sfruttati di altri paesi, per conquistarsi un tozzo di pane.
Ad un avvenire di fame e di miserie contrapponiamo la lotta internazionale dei lavoratori, a partire da quella contro i governi, i padroni le borghesie nazionali.
Affidare le proprie sorti ai carnefici della propria classe non è certo una soluzione. Alzare il livello di lotta, con la necessaria chiarezza è indispensabile!!

Tags: , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑