Comunicati Immagine

Published on febbraio 20th, 2014 | by Militant

0

Comunicato solidarietà attivisti diritto all’abitare

Red Militant esprime la propria solidarietà ai 17 attivisti per il diritto alla casa arrestati a Roma per i fatti del 31 ottobre 2013 e rilancia la propria vicinanza a chi pratica l’occupazione come strada per una nuova consapevolezza che esiste un’alternativa al sistema capitalista, ricordando anche eventi del 19 febbraio a Milano in cui la repressione ha colpito i comitati di quartiere per il diritto all’abitare.

Red Militant espone le proprie posizioni in merito all’attuale situazione politica e sociale con riferimento agli avvenimenti delle ultime settimane nell’ambito delle lotte per il diritto alla casa.
“In periodo di crisi economica, sociale e politica lo Stato si concentra per sostenere se stesso, i grandi industriali e le banche. L’unico modo per far ciò è stringere ancora la cinghiaImmagine2 degli sfruttati. La paura più grande della classe dirigente è la possibilità di una presa di coscienza della classe sfruttata della propria condizione e l’unica soluzione è la repressione violenta di ogni tentativo di riappropriazione materiale e della propria dignità.”
Continua l’organizzazione: “Dalle pratiche di riappropriazione di un tetto sotto cui vivere e di un posto di lavoro stabile e giustamente remunerato può nascere una nuova speranza: quella in una ritrovata consapevolezza collettiva che esiste un’alternativa al sistema di fame e sfruttamento capitalista”.
Per tali ragioni Red Militant esprime la propria solidarietà ai 17 attivisti arrestati a Roma pochi giorni fa in seguito alla mobilitazione per il diritto all’abitare dello scorso 31 ottobre nella capitale.
Si aggiunge ancora “Analogamente non possiamo tacere i violenti scontri avvenuti il 19 febbraio scorso a Milano durante un picchetto antisfratto sostenuto dall’intero quartiere S. Siro. In questa occasione 5 camionette di polizia e carabinieri hanno caricato famiglie e militanti che difendevano il diritto ad un tetto per due famiglie con bambini in un contesto cittadino in cui ci sono migliaia di case sfitte e addirittura riscaldate; fortunatamente quella gioranta di violenze di stato si è conclusa con due nuove case occupate”.

Tags: , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑