Comunicati berlu-renzi-228990

Published on novembre 27th, 2014 | by Militant

0

Jobs act: l’ennesimo crimine contro i lavoratori

Di seguito il comunicato di Red Militant sull’approvazione della riforma sul lavoro, il cosiddetto Jobs Act, avvenuta il 26 novembre scorso.

La classe dominante ha assestato un altro colpo ai danni dei lavoratori, facendo approvare dai propri rappresentanti alla camera dei Deputati il famigerato Jobs Act.  Con l’opposizione di facciata di una minoranza di parlamentari (ma si tratta del classico gioco delle parti, che ha come protagonisti  i vari Civati, Sel ecc) è stata ufficializzata la possibilità per i padroni di licenziare a proprio piacimento con il mero pretesto di difficoltà economiche dell’azienda.
Se non fosse ben chiaro a qualche nostalgico della pace sociale, adesso, più che mai, è giunta l’ora di svegliarsi dal torpore e di lottare risolutamente contro la dittatura della classe dominante, contro il suo governo e il suo Presidente della Repubblica.
I sindacati consociativi, dopo essere stati complici attivi dello smantellamento dei diritti dei lavoratori, hanno indetto un’innocua “mobilitazione” per  il 12 dicembre: Renzi verrà minimamente scalfito dalle manifestazioni “latte e miele” che hanno come vero obiettivo quello di incanalare la protesta dei lavoratori in ambiti controllati dagli apparati sindacali.
La risposta della classe oppressa non deve essere succube delle direttive della Camusso e degli altri burocrati sindacali nè tantomeno delle false sinistre (alla Tsipras, per intenderci) che  propongono un ritorno, tanto antistorico quanto perdente per i lavoratori, alla socialdemocrazia.

SPEZZARE LA PACE SOCIALE È GIUSTO E NECESSARIO
LOTTA RIVOLUZIONARIA CONTRO I PADRONI E TUTTI I LORO SERVI ISTITUZIONALI!

Renzi

Tags: , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑