Approfondimento

Published on febbraio 8th, 2013 | by Militant

0

La classe operaia, ha ancora senso parlarne

A volte ritornano….

Per decenni gli ideologi ed economisti borghesi ci hanno rifilato ossessivamente il mito della fine delle classi, ed in particolar modo della classe operaia. Noi comunisti non siamo avvezzi alle mode né ci siamo lasciati condizionare dalla propaganda interessata della borghesia, funzionale ad addormentare le coscienze e a far smarrire la capacità di lotta contro le ingiustizie sociale.

Il tempo, si sa, è galantuomo. Segnaliamo ai nostri lettori un interessante (e preoccupato) studio, pubblicato su “l’Unità” del 4 febbraio (p. 8). Interessante perché ci dice che non è vero che le classi sono scomparse, anzi, il proletariato (pardon, le “classi deboli”) è l’ago della bilancia della campagna elettorale. Citiamo: “studiosi come Ballarino, Schadee e Vezzoni ricordano come l’associazione tra classe e voto non è affatto sparita né va sparendo. Il concetto di classe conta, a dispetto delle mode intellettuali che lo vogliono defunto e inutilizzabile”. “Spesso dimenticata, – prosegue l’articolo – talvolta data per estinta, la classe operaia si è riaffacciata sulla scena politica” sia negli Stati uniti che in Francia. Di qui le preoccupazioni: “il tasso di astensionismo è molto più elevato tra i disoccupati” e tra la “middle class proletarizzata”.

Il modello sociale del capitalismo del XXI secolo, che propone il massacro sociale, senza se e senza ma, si scontra con il peso crescente, sia pur potenziale, che le classi oppresse esprimono.

Sociologi borghesi preoccupati parlano di “voto di classe”. Noi ci proponiamo di organizzare la classe sfruttata perché acquisisca consapevolezza delle sue condizioni e possa guidare la lotta rivoluzionaria per l’emancipazione sociale dalla dittatura del capitale.

Oggi la borghesia è preoccupata del non voto proletario, facciamo in modo che si preoccupi sempre più. I padroni hanno cantato vittoria troppo presto.

 

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑