Politica 20131003_fotolampedusa

Published on ottobre 3rd, 2013 | by max

0

Lampedusa: l’ennesimo crimine del capitalismo!

La morte di centinaia di immigrati vicino le coste siciliane è un atto di efferata barbarie i cui responsabili non sono solo gli scafisti (che rappresentano semmai l’effetto), ma il sistema criminale capitalistico (la vera causa) che impone le sue ferree leggi. Per i capitalisti e i loro governi gli immigrati sono merce, schiavi da utilizzare in modo bestiale – nei paesi di provenienza – ed insieme bersaglio delle peggiori pulsioni razziste e del nazionalismo “dal volto umano” nei paesi di destinazione.

Costretti a fuggire dalle loro terre, perseguitati e ricacciati in mare dagli zelanti tutori dell’ordine, adesso, da morti, diventano vittima del peggiore dei crimini: l’ipocrisia dei moralisti, da Napolitano a Papa Ciccio I.

Il Capo dello Stato ha trovato la soluzione: intensificare la vigilanza delle coste in modo da evitare lo sbarco degli indesiderati, mentre il papa, Capo di un altro stato, che rappresenta la seconda potenza economica mondiale, anziché allargare i cordoni della borsa vaticana, ricorre a urla piagnucolose. “Vergogna”? Si vergogni lui, di predicare bene e razzolare malissimo!

Esprimiamo la solidarietà massima agli immigrati, ma la solidarietà diventa concreta se si trasforma in impegno di lotta di tutti noi, comunisti, ma anche di tanti giovani e proletari che guardano con crescente attenzione alla nostra azione politica, perché si abbattano le economie e i governi che generano sfruttamento, miseria, disuguaglianza.

Perché non ci siano più Presidenti del Consiglio (Letta) che plaudano per il sostegno ritrovato di un pluricondannato (Berlusconi), perché non ci siano più banche e affaristi che decidano del nostro destino e gestiscano, con lucidità criminale, la tragedia della vita di migliaia di disperati, riservando loro lacrime di coccodrillo che nascondono a stento la complicità con dittatorelli locali.

Intensifichiamo la lotta perché, e lo dimostrano queste immani tragedie, c’è bisogno di comunismo, dell’azione internazionale dei comunisti per contrastare e sconfiggere la barbarie.




    
    

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑