Comunicati contributo-scolastico

Published on marzo 4th, 2017 | by Militant

0

Scuola: il contributo non lo paghiamo!

Il “contributo” non lo paghiamo!
Come ogni anno le direzioni scolastiche chiedono il versamento del “contributo volontario”. Sembrerebbe un contributo finalizzato al “naturale” miglioramento delle attività della scuola. In realtà le cose non stanno così.
Il contributo scolastico non è un’innocua scelta volontaria. In questi anni è stato la leva per imporre tagli sempre maggiori all’istruzione, sostituendo progressivamente le famiglie allo Stato nell’onere di finanziare la scuola pubblica. E’ stato proprio il pagare assiduamente i contributi senza mai fare domande a produrre i danni maggiori, visto che oggi si assiste alla totale insufficienza dei fondi statali nel sostenere anche le sole spese ordinarie.
Quello che oggi è necessario, al contrario, è denunciare esplicitamente il ruolo dei contributi scolastici e contribuire a costruire una lotta che riesca ad inchiodare il Governo alle sue responsabilità, imponendo l’abolizione dei contributi scolastici e il ritorno alla piena copertura dei costi dell’istruzione attraverso i finanziamenti statali. È necessario svelare il ricatto che si cela dietro l’idea di pagare i contributi nell’interesse immediato della propria scuola, che, al contrario, è il modo migliore per continuare a sostenere lo smantellamento della scuola pubblica e, in ultima analisi, uscirne tutti sconfitti. Boicottare il contributo scolastico significa affermare che non saremo più noi a tenere in piedi la scuola pubblica mentre i soldi pubblici vengono regalati alle scuole private, alle banche o utilizzati per le spese militari.
Non pagare questa somma non è un atto arbitrario, ma una scelta coerente in difesa della scuola pubblica, perché questa sia realmente gratuita, e del diritto allo studio, oggi sempre più minacciato, nella sua reale concretezza.

Tags: , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑