Scuola e università

Published on maggio 8th, 2013 | by Militant

1

Solidarietà ai compagni della Ex Cuem sgomberata

Cosa è la libreria Ex Cuem? E’ una libreria, interna all’università statale di Milano, chiusa un anno fa dall’ateneo e occupata ed autogestita dagli studenti offrendo a tutti un luogo dove studiare, dove svolgere assemblee, incontri culturali, dibattiti e chiaramente dove comprare libri a prezzi ridotti nonché prenderli in prestito o consultarli; insomma, un luogo di aggregazione e cultura come ormai non ne esistono più negli atenei italiani.

Il pavimento pieno di buchi fatti apposta per rendere inutilizzabile l’aula

Milano, 6 maggio 2013: gli studenti della sede centrale della statale tornano il lunedì nei luoghi di studio e trovano la libreria “Ex Cuem” senza porte, dentro del tutto svuotata dei tavoli, degli scaffali con i libri e persino del pavimento al posto del quale c’è solo la base di cemento piena di grosse buche fatte appositamente. Il rettore nel week-end ha fatto smantellare tutto.

A questo punto gli studenti in massa occupano una nuova aula abbandonata e dopo poco interviene, chiamata dal rettore, la polizia antisommossa circondando e picchiando tutti gli studenti che sono quindi costretti a lasciare l’aula per recarsi nel cortile centrale.

Qui la sopresa: senza alcuna ragione arriva la seconda carica, più violenta, che provoca un braccio rotto, 5 punti in testa ad una ragazza e vari contusi (4 in ospedale).

Con orgoglio apprendiamo anche della immediata riappropriazione dello spazio sgomberato ieri e ci auguriamo che in tanti vorranno lavorare per ripristinare quanto il rettore e i suoi operai hanno distrutto in 3 giorni.

 Università blindata dalla polizia e da tutta Italia arrivano le dimostrazioni di solidarietà: in varie città gli studenti hanno occupato, fatto sit-in e cortei per denunciare l’assoluta mancanza di democrazia e spazi di confronto dentro le università italiane e gli atteggiamenti di tanti RE-ttori sempre più dirigenti di azienda e “padroni”.

Ogni giorno infatti nuovi sgomberi a danno di giovani compagni che cercano di rovesciare questo modello di università di classe e sempre più svuotata di significato, aprendo spazi di arricchimento cultirale dove elaborare nuove forme di lotta.

Non possiamo che dare la nostra massima solidarietà ai compagni sgomberati a Milano e denunciare anche noi il vergognoso atteggiamento del rettore Vago che manda la polizia a pestare i “suoi” studenti.

CONTRO TUTTI I PADRONI E I SERVI DI QUESTO SISTEMA DI SFRUTTAMENTO E REPRESSIONE: OCCUPARE ED AUTOGESTIRE TUTTO!

Tags: ,


About the Author



One Response to Solidarietà ai compagni della Ex Cuem sgomberata

  1. mino says:

    Vergognoso… picchiati dentro la propria università perchè avevano aperto una libreria.
    Magari dietro il rettore c’erano quegli infami di CL o simili che volevano accaparrarsi quello spazio attraverso il bando d’assegnazione fatto ad hoc dal rettore per escludere gli attuali occupanti.
    Se questo è lo stato democratico…non mi sento democratico

Back to Top ↑