Iniziative

Published on febbraio 11th, 2013 | by Militant

0

15.2 CORTEO STUDENTESCO A CT

74708_435464046517464_592945057_nDopo mesi di apparente silenzio nelle scuole, si torna in piazza. Apparente perchè da mesi in tutte le scuole di Catania c’è un gran subbuglio di occupazioni, autogestioni, assemblee.

Gli effetti dei tagli delle finanziarie del governo Berlusconi e del governo Monti si fanno sentire e studenti e docenti non sono disposti a subire ancora. La lotta è certamente ad un livello ancora inferiore a quello richiesto dalla gravità del caso ma dei buoni segni si prefigurano, come il corteo del 15 febbraio prossimo.

Tutti i governi, di centro destra e di centro sinistra hanno tagliato sull’istruzione; l’obiettivo comune è indebolire il settore pubblico per privilegiare quello privato riservato alle classi sociali più abbienti. Specialmente l’istruzione va affossata per dar vita a nuove generazioni prive di coscienza e capacità di reazione; ci attendono anni duri di fame e sfruttamento e chi ci governa, per evitare fastidiose e pericolose rivolte, impegna le proprie energie affinchè i sudditi siano ignoranti e facilmente manipolabili.
Il governo Monti ha pienamente accolto e fatto proprio il progetto di distruzione della scuola e dell’università della riforma Gelmini ed ora che ci avviciniamo alle elezioni non possiamo che essere preoccupati per i prossimi provvedimenti che il nuovo governo porterà avanti; non ci facciamo illusioni, memori degli ultimi governi, che il PD o qualsiasi altro partito al governo decida di invertire rotta sull’istruzione e per tale ragione la nostra unica speranza è imporre le nostre posizioni non lasciando a chi ci governa un attimo di respiro: OCCUPARE! SCENDERE IN CORTEO! ORGANIZZARE SIT-IN ED ASSEMBLEE! Innalzare il livello dello scontro!

NOI NON SIAMO DISPOSTI A CHINARE LA TESTA, NON SIAMO DISPOSTI A REGALARE I NOSTRI CORPI INERTI E LE NOSTRE MENTI VUOTE A CHI CI GOVERNA.
DAVANTI A LORO TROVERANNO PERSONE CONSAPEVOLI, CON LA PIENA COSCIENZA DI CHI SONO I LORO NEMICI, CON DEGLI OBIETTIVI DA REALIZZARE: STUDIO GARANTITO PER TUTTI, LAVORO DIGNITOSO E STABILE, UGUAGLIANZA E ABOLIZIONE DI OGNI FORMA DI SFRUTTAMENTO.

Sull’istruzione le parole d’ordine devono essere chiare:

-RIFINANZIAMENTO DEL SETTORE DELL’ISTRUZIONE;

-RIPRISTINO DI MEZZI DI VALUTAZIONE REALMENTE MERITOCRATICI ED ELIMINAZIONE DEL METODO DEI CREDITI NELLE UNIVERSITA’;

-AUMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER PERMETTERE A TUTTE LE CLASSI SOCIALI DI ACCEDERE AGLI STUDI DALLE SCUOLE ELEMENTARI ALL’UNIVERSITA’;

-AUMENTO DEL TURN-OVER TRA PROFESSORI IN ETA’ PENSIONABILE E NEO-DOCENTI;

-STABILIZZAZIONE DEI PRECARI DEL SETTORE SCOLASTICO\UNIVERSITARIO;

-TAGLIO MASSICCIO DELLE SPESE MILITARI.

Con questi obiettivi scenderemo in piazza come studenti medi ed universitari
giorno 15 febbraio a Catania alle ore 9,00 in P.zza Roma

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑