Politica Interna no image

Published on marzo 10th, 2012 | by Militant

0

Aggressione fascista dentro l’università di Catania. BASTA

Il 10 febbraio un personaggio noto a geologia per le sue posizioni di destra, pubblica su facebook nel gruppo del corso di laurea un video sul “giorno del ricordo” e le presunte stragi comuniste. Qui si accende il confronto tra un compagno e il fascista sull’opportunità di publicare un video simile in una pagina dedicata a ben altro. Tutto si conclude lì, apparentemente.

Circa 2 settimane dopo i due si incontrano davanti la biblioteca del palazzo delle scienze. Il fascista, peraltro consigliere comunale per il PdL del suo paese, lo aggredisce subito verbalmente, il nostro compagno lo liquida in fretta non dando peso alla questione e se va.

VIENE COSì AGGGREDITO ALLE SPALLE, PRESO PER LA TESTA E SBATTUTO SULLA PORTA DELL’ASCENSORE E POI BUTTATO A TERRA DOVE PRENDE CALCI IN FACCIA E SULLA SCHIENA SENZA POTERSI DIFENDERE.

VIENE POI SOCCORSO E DIFESO DA TRE ALTRI COMPAGNI CHE LO PORTERANNO IN PRONTO SOCCORSO PER LE CURE MEDICHE.

SOLIDARIETA’ AL COMPAGNO AGGREDITO!

NON NE POSSIAMO PIU’ DELLE VILI AGGRESSIONI FASCISTE.

QUESTI SCHIFOSI PICCHIATORI DEVONO ESSERE BUTTATI FUORI DALLE NOSTRE FACOLTA’!

L’ANTIFASCISMO E’ UNA LOTTA CONTRO L’IGNORANZA, LA VIOLENZA, LE DISCRIMINAZIONI.

ANTIFASCISTI SEMPRE!

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑