Politica Estera elenco_169997

Published on maggio 16th, 2013 | by Militant

0

U$A pronti a nuovo attacco in Libia, base operativa: Sigonella

Here the English version

500  marines appena trasferiti dalla Spagna a Sigonella insieme a veicoli d’assalto (tra cui i Bell Boeing CV-22 “Osprey” cioè degli ibridi aereo\elicottero noti per la loro recente costruzione e gli innumerevoli incidenti, anche mortali, che li hanno visti protagonisti). CV-22 accident reportDa Washington si parla di “crescente clima d’instabilità e violenza” e di “deterioramento delle condizioni di sicurezza”; i cittadini americani vengono invitati a lasciare il paese e parte dei diplomatici in Libia torna negli Stati Uniti.
Così ci si prepara a giustificare un nuovo attacco militare, unico strumento in mano agli U$A del democraticissimo Obama per tentare di risollevare il paese dalla crisi economica riempendo le tasche delle lobby delle armi e di tutti gli annessi e connessi.

In questo quadro Sigonella rappresenta, ancora una volta, il centro nevralgico delle operazioni di guerra, rendendoci tutti complici di questa mania stragista\imperialista statunitense e sottoponendo la Sicilia e l’Italia intera ad un pericolo grandissimo facendola esporre a possibili reazioni dei paesi attaccati. Se Sigonella non bastasse ricordiamo che ospitiamo in Italia 113 basi sotto il controllo U$A e in Sicilia stanno costruendo anche il mega-sistema di comunicazione MUOS che semplificherà l’uso degli strumenti di guerra e morte rendendoli anche più efficaci.

NOI NON ABBIAMO NULLA DA SPARTIRE CON GLI U$A, VIA LE BASI NATO DALL’ITALIA!

Per approfondimenti consigliamo la lettura di questo articolo di A. Mazzeo

Tags: , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑